Con il termine open data ci si riferisce a quell'insieme di informazioni pubbliche disponibili in banche dati strutturate per l'usabilità e l'elaborazione informatica, universalmente e facilmente accessibili via rete, usabili, riusabili e ridistribuibili gratuitamente grazie ad opportune licenze d'uso.

Comunemente si intendono come di dominio dell'open government, e quindi della pubblica amministrazione, quale strumento che permetta l'apertura al processo decisionale ai cittadini favorendo trasparenza e partecipazione. Non lo sono necessariamente perché possono essere prodotti e rilasciati anche grazie ad iniziative private o civiche.
Gli open data rientrano nell'ambito del concetto di openness (così come open source, open government, open innovation, open standard, open content, open file format), ovvero nell'ambito di una filosofia di trasparenza, apertura e libero accesso alla conoscenza e all'informazione, alla gestione collaborativa e cooperativa al processo decisionale.

Un principio essenziale da cui nasce la necessità di reclamare la disponibilità di dati, come diritto fondamentale, è quello di considerarli beni comuni, meglio definibili come digital commons, beni comuni digitali.
Questo perché appartengono al genere umano (esemplificativi sono i dati utili alla scienza medica e alla ricerca in tutti gli ambiti, dati ambientali e dati meteorologici). Perché i dati prodotti dalla pubblica amministrazione con denaro pubblico devono ritornare alla collettività in formato aperto e disponibile per favorire lo sviluppo della stessa comunità e agevolare le attività umane, in particolare per accelerare e migliorare lo sviluppo scientifico perché la società ne ottenga il massimo beneficio.

Un forte impulso all'uso degli Open Data è arrivato nel 2009 da Tim Berners-Lee, l'inventore del Web, che durante il TED ha lanciato un nuovo paradigma di apertura dei dati in rete, di provenienza prevalentemente pubblica, per migliorare i servizi ai cittadini e monitorare l'azione e la gestione del denaro pubblico secondo un'etica di res pubblica.
Con il motto "raw-data-now" ha chiesto a gran voce la liberazione dei dati. Il valore intrinseco dei cosiddetti dati grezzi è molto grande: liberateli ora!

Il talk di Tim Berners-Lee al TED2009:
https://www.ted.com/talks/tim_berners_lee_on_the_next_web?language=it

Tim Berners-Lee al ted2009